Dall’agricoltura all’industria

agricoltura e industria in veneto

L’economia del Veneto si classifica nelle prime tre Regioni più benestanti e progressiste di tutto il nostro paese, e la sua organizzazione e concentrazione sul miglioramento dell’attività del territorio, ha sempre avuto luogo in questa parte d’Italia, che a partire dalla sua storia, è sempre stata caratterizzata da una commercio molto attivo, che ha portato popoli diversi ad unirsi, fondersi e lasciare testimonianze che rappresentano la regione che ci si presenta oggigiorno. Il grande sviluppo interno della regione ha diversi meriti, da una parte si è puntato sul miglioramento delle risorse naturali, con coltivazioni varie, per andare verso la vera e propria fase industriale, che ha visto crescere questa regione in maniera strabiliante, soprattutto nell’ultimo ventennio; inoltre, il settore turistico contribuisce in maniera decisiva ad innalzare i profitti della regione, con più di una città Veneta conosciuta in tutto il mondo.

Cominciando dalle risorse del territorio, e con la sua agricoltura che ha ben resistito al periodo industriale, grazie alle coltivazioni qualitative di grano, mais, frutta, riso e patate; i vigneti per produrre l’ottimo vino veneto, e ancora la pesca, anche se negli ultimi anni ha sofferto per la grande diminuzione dei pesci nel mare. L’agricoltura ha rappresentato una fonte importantissima di sostentamento per il Veneto, prima dell’avvento dell’industrializzazione, perché ha contribuito a salvare questa regione nei periodi bui delle guerre e durante le carestie, fino a resistere sino ai giorni nostri, riuscendo anche ad esportare in tutto il mondo molti dei suoi prodotti, tra cui la famosa polenta e il gustosissimo Prosecco.

Continuando con il periodo industriale che ha trovato il Veneto (principalmente a Vicenza e Verona), un posto ideale per creare un azienda, dando la possibilità di lavoro e aumento dell’economia interna della regione, nomi famosissimi di tutto il mondo hanno scelte alcune delle città venete come sede delle loro aziende, e questo ha sicuramente avuto un effetto più che positivo sulla regione, tolta la pessima idea di creare delle centrali petrolchimiche, che hanno e stanno causando non pochi danni alla flora e fauna circostante, e quindi questo andrebbe forse indagato più a fondo.

Il settore del Turismo porta il Veneto il tutto il mondo

Ovviamente, una grandissima porzione dietro la fortuna di questa regione è anche rappresentata dalla sua fama mondiale, per essere la patria di Venezia, e già solo questa città viene apprezzata ovunque, si tratta di un posto così caratteristico che ha portato i creatori di Las Vegas di ricostruirlo in miniatura, e non solo loro, il mondo è pieno di quartieri denominati LITTLE VENICE, ossia piccola Venezia, e in effetti si tratta del posto in Italia che attira il maggior numero di persone, di conseguenza si tratta davvero di un posto che vale la pena di vedere. Inoltre, essendo formato da un territorio così diversificato, gode anche di un ottima fama grazie alla presenza delle famose Dolomiti, o centri marittimi e turistici come Jesolo o Bibione, per citare i più conosciuti.

Se in più ci mettiamo le tradizioni culinarie e culturali, e ci mettiamo tutta la sua arte, facciamo in fretta ad arrivare alla stima di 14.000.000 di turisti che arrivano a visitare questa regione.