Allenarsi con la Cyclette!

allenarsi con la cyclette

Ci sono moltissime cyclette all’orizzonte, ottimi strumenti per mantenersi in forma ovunque, dalla palestra a casa propria, un grande attrezzo che è entrato a far parte di moltissime dimore, perché si tratta di una scelta per un risultato professionale, ad un prezzo decisamente inferiore della maggioranza degli attrezzi sportivi, per questa ragione rappresenta un’ottima scelta per cominciare a fare del sano esercizio, senza necessariamente doversi spostare da casa.

Le cyclette variano per tipologia secondo il tipo di resistenza, cioè per permettere lo sforzo, senza muoversi, questo attrezzo è formato da tre tipi di resistenze diverse, la tipologia più diffusa ed economica è quella a tamburo, che piano piano sta lasciando il posto alla resistenza magnetica che dura più a lungo, ed è molto più efficace.

Inoltre, le cyclette hanno forme diverse, e da quella tradizionale che assomiglia ad una vera e propria bicicletta, per motivi di utilizzo migliori e per comodità è stato creato un altro modello, chiamato Recumbent, che permette di sforzarsi in maniera davvero molto comoda grazie d un comodo sedile regolabile con schienale. Solitamente, le cyclette hanno la possibilità di regolare la loro dimensione, sella e manubrio devono poi essere fissate per bene, perché si dovrà fare i conti con la sua velocità, quindi una volta scelta la dimensione che si adatta meglio al corpo, assicurare bene sella e manubrio.

Esistono poi modelli manuali ed elettronici, nati per esigenze diverse, quelli elettronici per esempio segnano la velocità di andatura, oppure la frequenza cardiaca comportandosi da veri e propri cardio-frequenzimetri, davvero una grande svolta per l’aiuto nell’allenamento. Le funzioni che si trovano, soprattutto con le cyclette moderne, sono davvero strabilianti, conteggio calorie, cardio-frequenzimetro, lunghezza del tragitto, velocità e molto altro ancora, inoltre ci sono alcuni modelli che rilevano il battito adattando la forza della pedalata in base allo sforzo massimo a cui si può sottoporre il nostro cuore senza correre nessun pericolo. Esercizio sano, sicuro e intelligente, ecco le tre grandissime prerogative di questo ottimo attrezzo sportivo, uno tra i primi passati dalle palestre direttamente nelle nostre case.

I suoi innumerevoli vantaggi…

La bici da camera può essere di grande aiuto per ragioni varie legate al nostro corpo e al suo esercizio, e principalmente se ne individuano tre: riabilitazione, posizionamento e sport. Si capisce subito che si tratta di utilizzi diversi, che quindi necessitano un utilizzo diverso della cyclette, e partendo dal recupero fisico, questo attrezzo potrà essere di enorme beneficio, quindi si sceglie per la sua grande comodità di utilizzo.

Anche per che cerca di equilibrare lo sforzo del cuore con la posizione giusta da asuumere sulla bicicletta, viene utilizzata anche dai professionisti, per allenarsi, perché aiuta a definire lo sforzo e la posizione corretta durante la pedalata. Infine, la giusta posizione favorirà un allenamento più efficace e non disastroso per il corpo, di conseguenza, bisogna conoscere il proprio limite e la cyclette ci aiuta a capirlo in maniera molto semplice, cambiando anche posizione mentre si pedala.

Calcoli veloci con la calcolatrice scientifica

calcoli veloci con calcolatrice scientifica

L’utilizzo di una calcolatrice scientifica è principalmente diretto agli studenti, o a chi professionalmente fa dei lavori che richiedono calcoli speciali, con formule matematiche particolari, si tratta di calcolatrici molto diverse rispetto a quelle tradizionali, infatti oltre somma e sottrazione e il resto delle funzioni base, la prima volta che si guarda una calcolatrice scientifica, non si sa mai bene da dove partire, perché si tratta di uno strumento con moltissimi simboli strani, che in realtà servono per compiere delle complicate operazioni matematiche. Come ho scritto nell’introduzione, solitamente gli studenti, sono i primi ad avere a che vedere con questo tipo di calcolatrice, perché ti permette di fare calcoli davvero molto complicati in un batter d’occhio, se ovviamente si conosce il significato dei simboli, di conseguenza sono state principalmente create per un target di persone, e non tutti sarebbero in grado di capire la loro simbologia.

Le calcolatrici sono strumenti elettronici automatici, e permette di velocizzare incredibilmente la risoluzione di formule matematiche e non solo. Ci sono moltissimi calcoli che puoi fare con una calcolatrice, basta conoscere il significato di logaritmi e radici quadrate o cubiche, oppure il calcolo degli angoli e della geometria con simbologia del famoso pi greco, tanto amato e odiato dagli studenti di scuole matematiche, questo perché non è detto che si riesca ad effettuare dei calcoli corretti, lo studente deve sapere come importare il calcolo, per fare in modo che risulti corretto, e quindi ci vuole un grande studio prima, la calcolatrice programmabile scientifica se pur così sofisticata non sarà in grado di fare calcoli giusti se non con il tuo aiuto. Sarà semplice però poter visualizzare le operazioni da eseguire, in quanto le calcolatrici scientifiche sono abbastanza grandi, proprio perché devono contenere molti simboli che a loro volta hanno un valore, e selezionando l’ordine giusto e i simboli giusti, permetterà di avere un risultato corretto.

La grande potenzialità delle calcolatrici scientifiche non si ferma alla risoluzione di problemi di aritmetica, ma ci avventuriamo nel mondo complicato della trigonometria, che grazie a simboli come RAD e GRAD, ti aiuterà a risolvere calcoli sugli angoli, in maniera molto precisa, segnalando perfino i centesimali, ma non finisci qui, se avete studiato della geometria vi ricordate sicuramente il seno, la tangente ed il coseno, tutti calcolabili con la calcolatrice scientifica. Una volta che i calcoli sono stati fatti, queste calcolatrici sono in grado di memorizzarli, in modo tale che tutto il duro lavoro non verrà perso.

Molti altri calcoli…

La grande invenzione della calcolatrice scientifica, ha infatti permesso a molti studenti o a persone che lavorano facendo dei calcoli speciali, di portare a termine equazioni o misurazioni particolarmente complicate, principalmente grazie alla varietà di calcoli che ti permette di fare questo tipo di calcolatrice, si tratta di un ottimo esempio di tecnologia abbinata alla matematica, alla fisica alla geometria e all’aritmetica, un gioiellino della scienza che da molto tempo ci aiuta a trovare il risultato accurato, dei nostri milioni di calcoli, veloce pratica e funzionale.

Progresso del turismo con il rispetto dell’ambiente

turismo e rispetto dell ambiente

I motivi dietro il grande sviluppo turistico del Veneto hanno sicuramente le loro ragioni, perché questa regione è una vera e propria perla, sia da un punto di vista naturale, che dalle sue innumerevoli risorse artistiche e culturali, e quindi quando la regione ha preparato dei piani per il progresso del settore turistico, probabilmente non aveva fatto bene i conti dell’impatto ambientale che questa scelta avesse significato un’affluenza di milioni di persone all’anno, provenienti da tutte le parti del mondo. Purtroppo non si fecero bene i conti con l’introduzione di una politica volta al TURISMO SOSTENIBILE, più che al turismo distruttivo, che in certe zone della regione, ha davvero causato danni molto gravi.

A lungo andare questo stava compromettendo la fama dei litorali del Veneto, creando dei veri e propri limiti ai turisti stessi, stanchi di doversi trovare davanti a infrastrutture inadeguate, mari e spiagge sporchi, anche per questo motivo nel giro di poco tempo la regione valutò la possibilità di creare dei parchi naturali e di cominciare un opera di sanificazione delle acque,per potere migliorare la loro qualità, hanno cominciato con l’area del lago di Garda e questo ha permesso già di migliorare la sua qualità grazie a dei depuratori che hanno permesso anche di selezionare le aree del lago, nelle quali sarà possibile fare il bagno, mentre le aree non ancora depurata saranno segnalato da un divieto.

In Italia, il valore che definisce la purezza dell’acqua è in uno standard molto alto, per cui se non lo si rispetta, sarà necessario porre un divieto per la balneazione. Mentre sembra molto più difficile notare un inquinamento in montagna, al mare non sembra altrettanto difficile, anche per questa ragione le prime prove di depurazione si sono concentrate in un circuito chiuso come il lago di Garda, anche se ovviamente con il mare non sempre il lavoro risulta accessibile. Ci sono zone balneari che sono già munite di sistemi per la depurazione, trattandosi di mare non risulta sempre così facile, anche se la qualità delle acque subisce sempre un controllo annuale, e ci sono zone costiere del Veneto, che ogni anno riescono ad aggiudicarsi una bella bandiera blu. Sempre meglio evitare assolutamente di fare il bagno vicin alle foci e nelle zone industriali. L’Italia ha sempre vantato moltissimi mari puliti e la bellezza e la diversità della sua costa primeggia in tutto il mondo, e il Veneto, anche se è stato messo a dura prova non è da meno.

Le riserve naturali

La grande introduzione delle riserve naturali, ha permesso al Veneto di ritagliare nuovamente uno spazio solo per la natura, che contribuisca a reintrodurre in quella che è stata una politica aggressiva, molto più senso ambientale e soprattutto di rispetto, per quella natura che ha così tanto contribuito allo sviluppo turistico di questa regione.

Inoltre, i parchi naturali che hanno sicuramente attratto anche l’interesse deli ambientalisti, con la creazione e il successivo mantenimento della flora e della fauna del Veneto.

Come si distribuisce l’economia del Veneto?

economia in veneto

Se volessimo andare a cercare in che modo il Veneto ha deciso di distribuire le sue risorse interne, rendendo il paese davvero molto efficiente, dovremmo considerare degli aspetti che formano le sue risorse, e andarle ad analizzare.

In un altro articoli, ci siamo occupati di definire in che modo la regione ha diviso le sue risorse, a grande linee, al contrario in questo articolo vorremmo entrare più nello specifico andando ad affrontare le tematiche di sviluppo del commercio interno veneto. Per prima cosa, andando a specificare la sua agricoltura, si devono considerare le sue componenti, che sono COLTIVAZIONE, PESCA, ALLEVAMENTO; il settore industriale che comprende il TESSILE ed il settore ELETTRICO, per finire con il grande artigianato, davvero ogni genere di artigianato.

Partiamo con il settore dell’agricoltura, che ha permesso al Veneto di resistere alle sfortunate vicende del passato, in particolare oltre alla coltivazione di vigneti, cereali e patate, ancora oggi ben attiva, anche l’allevamento e la pesca hanno da sempre rappresentato ottime risorse per questo posto, si allevano moltissimi animali, principalmente bovini e suini, ma ottiene un vero e proprio primato con l’allevamento dei polli. Specificando, l’allevamento avviene sia in montagna che in stalla, e questa regione è segnalata come una delle migliori produttrici di carne formaggi e latte oltre che avere la peculiarità di essere una delle poche regioni in Italia che alleva il baco da seta, e per questo motivo il Veneto vanta anche una produzione di seta naturale.

Procedendo verso l’altro grande sostentamento della sua economia, approdiamo al settore della pesca, e in questo caso, per non andare a ledere più di quanto è stato fatto al suo mare, il Veneto ha deciso di creare degli allevamenti di pesci e molluschi che possano minimizzare l’impatto ambientale, e la città di Chioggia rappresenta un importante centro ittico italiano. Anche l’industria ha sicuramente contribuito a migliorare le sorti di questa regione, e si tratta di un’industria davvero molto diversificata, che riguarda diversi settori dal chimico al metallurgico, a quello tessile, si tratta per lo più non di grosse aziende, ma sono tante e si distribuiscono per tutto il territorio del Veneto, diversificandosi in maniera molto netta, coprendo vaste aree e commercializzando i prodotti, in tutta Italia e in tutto il resto del mondo.

Inoltre, anche una buona notizia in termini di energia sostenibile, che riesce a produrre elettricità dalle acque intorno alla regione, grazie a dei sistemi molto intelligenti che si sviluppano sui corsi di acqua, oppure attingono dal bacino artificiale, ce ne sono alcuni specialmente nel Piave e nel brenta. Anche il turismo, affrontato anch’esso in un articolo precedente sull’economia Veneta, ha aiutano enormemente questa regione ad aumentare il suo benessere.

Artigianato del Veneto: le belle arti

Non poteva mancare un settore assolutamente nonmarginale, che esporta l’arte italiana in tutto il mondo; il Veneto infatti, rappresenta la sede di alcune tra le migliori creazioni italiane in termini che riecheggiano il famoso MADE IN ITALY; il pregiato vetro di Murano o il merletto di Burano, ancora lavorazione della ceramica e la preziosa oreficeria, inoltre, la preziose fabbricazioni di mobili e abbigliamento.

Dall’agricoltura all’industria

agricoltura e industria in veneto

L’economia del Veneto si classifica nelle prime tre Regioni più benestanti e progressiste di tutto il nostro paese, e la sua organizzazione e concentrazione sul miglioramento dell’attività del territorio, ha sempre avuto luogo in questa parte d’Italia, che a partire dalla sua storia, è sempre stata caratterizzata da una commercio molto attivo, che ha portato popoli diversi ad unirsi, fondersi e lasciare testimonianze che rappresentano la regione che ci si presenta oggigiorno. Il grande sviluppo interno della regione ha diversi meriti, da una parte si è puntato sul miglioramento delle risorse naturali, con coltivazioni varie, per andare verso la vera e propria fase industriale, che ha visto crescere questa regione in maniera strabiliante, soprattutto nell’ultimo ventennio; inoltre, il settore turistico contribuisce in maniera decisiva ad innalzare i profitti della regione, con più di una città Veneta conosciuta in tutto il mondo.

Cominciando dalle risorse del territorio, e con la sua agricoltura che ha ben resistito al periodo industriale, grazie alle coltivazioni qualitative di grano, mais, frutta, riso e patate; i vigneti per produrre l’ottimo vino veneto, e ancora la pesca, anche se negli ultimi anni ha sofferto per la grande diminuzione dei pesci nel mare. L’agricoltura ha rappresentato una fonte importantissima di sostentamento per il Veneto, prima dell’avvento dell’industrializzazione, perché ha contribuito a salvare questa regione nei periodi bui delle guerre e durante le carestie, fino a resistere sino ai giorni nostri, riuscendo anche ad esportare in tutto il mondo molti dei suoi prodotti, tra cui la famosa polenta e il gustosissimo Prosecco.

Continuando con il periodo industriale che ha trovato il Veneto (principalmente a Vicenza e Verona), un posto ideale per creare un azienda, dando la possibilità di lavoro e aumento dell’economia interna della regione, nomi famosissimi di tutto il mondo hanno scelte alcune delle città venete come sede delle loro aziende, e questo ha sicuramente avuto un effetto più che positivo sulla regione, tolta la pessima idea di creare delle centrali petrolchimiche, che hanno e stanno causando non pochi danni alla flora e fauna circostante, e quindi questo andrebbe forse indagato più a fondo.

Il settore del Turismo porta il Veneto il tutto il mondo

Ovviamente, una grandissima porzione dietro la fortuna di questa regione è anche rappresentata dalla sua fama mondiale, per essere la patria di Venezia, e già solo questa città viene apprezzata ovunque, si tratta di un posto così caratteristico che ha portato i creatori di Las Vegas di ricostruirlo in miniatura, e non solo loro, il mondo è pieno di quartieri denominati LITTLE VENICE, ossia piccola Venezia, e in effetti si tratta del posto in Italia che attira il maggior numero di persone, di conseguenza si tratta davvero di un posto che vale la pena di vedere. Inoltre, essendo formato da un territorio così diversificato, gode anche di un ottima fama grazie alla presenza delle famose Dolomiti, o centri marittimi e turistici come Jesolo o Bibione, per citare i più conosciuti.

Se in più ci mettiamo le tradizioni culinarie e culturali, e ci mettiamo tutta la sua arte, facciamo in fretta ad arrivare alla stima di 14.000.000 di turisti che arrivano a visitare questa regione.