La grande Storia del Veneto

storia del veneto

Le prime testimonianze della popolazione Veneta risalirebbero al primo secolo a.C., ma il loro grande successo arriva grazie alla loro abilità commerciale, che sancì l’inizio della fusione tra culture diverse, commerciando floridamente con Etruschi e Greci, fino all’insediamento romano che dominò il Veneto e la regione vicina quella del Friuli, costituendo Aquileia come il capoluogo di tutto quel territorio; i Romani sono stati un popolo davvero molto astuto, davano infatti la possibilità alle persone dei territori conquistati, gli schiavi comunemente detti, di poter diventare cittadini romani, e in questo modo potevano godere dei diritti, aumentando la prosperità del commercio nel Veneto romano.

La dominazione romana durò per molto tempo, fino all’arrivo in successione degli Ostrogoti, dei Longobardi e degli Unni, e strano a dirsi ma la grandiosa Venezia fu fondata dai cittadini veneti scappati da queste invasioni, che a poco a poco costituirono la Venezia che conosciamo oggi. Più avanti nel tempo si costituirono le città Stato e alcune delle maggiori città del Veneto acquisirono indipendenza, si concentrarono sul commercio.

Si trattava di Venezia, Padova, Treviso, Verona e Vicenza, con la differenza che Venezia spostò il suo interesse verso la conquista dell’Est, spostandosi e conquistando la costa, fino ad arrivare alla Grecia, Turchia e Creta, assicurandosi il primato commerciale per i due secoli a venire. La sorte della Repubblica cambiò quando si presentarono gli Ottomani, in poco tempo furono conquistate da questo grande impero, che poi si spostò verso le città interne del Veneto, anche se a sua difesa la Repubblica di Venezia conquistò la Lombardia e la Puglia, per perdere anche queste insieme alla sua autonomia agli inizi dell’ottocento.

Cosa è successo dopo il XIX secolo?

La storia del Veneto continuò con una dominazione austriaca che durò per molto tempo, durante il quale, il popolo Veneto si oppose per favorire una liberazione, che terminò dopo più di 50 anni di dominazione, precisamente dal 1815 al 1861; durante il 1861 si costituì il Regno d’Italia, e 5 anni dopo il Veneto cominciò a farne parte si ricominciarono a sollevare le sorti per questa che una volta era una Repubblica fortissima.Ma la sorte è birichina, e il veneto dovette affrontare delle terribili battaglie durante entrambe le disastrose guerre mondiali, che videro migliaia di caduti italiani, morti per difendere la patria, che hanno combattuto tra le alpi.

In particolare la Seconda Guerra Mondiale, aveva lasciato dietro di se un Veneto disastrato, povero e arretrato, che però grazie alla tenacia del suo popolo, è riuscito a risollevarsi nuovamente nel giro di poco meno di 50 anni, ristabilendo ottimi rapporti di commercio, e concentrando le forze verso lo sviluppo di un’economia efficace, questo ha garantito la funzionalità a questa regione che ha determinato la sua grande riuscita in termini economici e commerciali. Oggi, il Veneto si presenta come una delle regioni con l’economia stabile e crescente, basata principalmente su principi interni, e anche grazie all’ottimo turismo, e alla cura della sua natura, insieme alla grande attenzione perla sua economia interno e al progresso, per finire con la sua incredibile tradizione, arte e cultura.