Progresso del turismo con il rispetto dell’ambiente

turismo e rispetto dell ambiente

I motivi dietro il grande sviluppo turistico del Veneto hanno sicuramente le loro ragioni, perché questa regione è una vera e propria perla, sia da un punto di vista naturale, che dalle sue innumerevoli risorse artistiche e culturali, e quindi quando la regione ha preparato dei piani per il progresso del settore turistico, probabilmente non aveva fatto bene i conti dell’impatto ambientale che questa scelta avesse significato un’affluenza di milioni di persone all’anno, provenienti da tutte le parti del mondo. Purtroppo non si fecero bene i conti con l’introduzione di una politica volta al TURISMO SOSTENIBILE, più che al turismo distruttivo, che in certe zone della regione, ha davvero causato danni molto gravi.

A lungo andare questo stava compromettendo la fama dei litorali del Veneto, creando dei veri e propri limiti ai turisti stessi, stanchi di doversi trovare davanti a infrastrutture inadeguate, mari e spiagge sporchi, anche per questo motivo nel giro di poco tempo la regione valutò la possibilità di creare dei parchi naturali e di cominciare un opera di sanificazione delle acque,per potere migliorare la loro qualità, hanno cominciato con l’area del lago di Garda e questo ha permesso già di migliorare la sua qualità grazie a dei depuratori che hanno permesso anche di selezionare le aree del lago, nelle quali sarà possibile fare il bagno, mentre le aree non ancora depurata saranno segnalato da un divieto.

In Italia, il valore che definisce la purezza dell’acqua è in uno standard molto alto, per cui se non lo si rispetta, sarà necessario porre un divieto per la balneazione. Mentre sembra molto più difficile notare un inquinamento in montagna, al mare non sembra altrettanto difficile, anche per questa ragione le prime prove di depurazione si sono concentrate in un circuito chiuso come il lago di Garda, anche se ovviamente con il mare non sempre il lavoro risulta accessibile. Ci sono zone balneari che sono già munite di sistemi per la depurazione, trattandosi di mare non risulta sempre così facile, anche se la qualità delle acque subisce sempre un controllo annuale, e ci sono zone costiere del Veneto, che ogni anno riescono ad aggiudicarsi una bella bandiera blu. Sempre meglio evitare assolutamente di fare il bagno vicin alle foci e nelle zone industriali. L’Italia ha sempre vantato moltissimi mari puliti e la bellezza e la diversità della sua costa primeggia in tutto il mondo, e il Veneto, anche se è stato messo a dura prova non è da meno.

Le riserve naturali

La grande introduzione delle riserve naturali, ha permesso al Veneto di ritagliare nuovamente uno spazio solo per la natura, che contribuisca a reintrodurre in quella che è stata una politica aggressiva, molto più senso ambientale e soprattutto di rispetto, per quella natura che ha così tanto contribuito allo sviluppo turistico di questa regione.

Inoltre, i parchi naturali che hanno sicuramente attratto anche l’interesse deli ambientalisti, con la creazione e il successivo mantenimento della flora e della fauna del Veneto.